Testimoni di Pace

Ricordando la Forza e il Coraggio del vescovo Oscar Arnulfo Romero


Tra i testimoni di pace che hanno pagato con la vita il loro impegno perché la giustizia avesse cittadinanza nel contesto di ciascuno, vogliamo ricordare il vescovo Oscar Arnulfo Romero, pastore per la Chiesa del Salvador. Vogliamo lasciarci guidare dalle motivazioni che ne hanno sostenuto il coraggio e la determinazione, in un contesto così duramente segnato dalla violenza dei ricchi e potenti nei confronti di un popolo povero e senza difesa.
 

Al nuovo inasprirsi della repressione dopo il colpo di stato del 15 ottobre 1979, Romero dà spazio alla riflessione sulla violenza, che vede così ampiamente diffusa tra la sua gente. Vuole essere fedele al mandato di avere cura della vita di tutti, particolarmente dei poveri. Per questo diviene forte la sua denuncia e la condanna di ogni forma di violenza.

È anzitutto la Parola di Dio a guidare i suoi interventi, ed insieme la consapevolezza che la violenza non può che produrre sofferenza e danno per i più poveri del paese. Forti sono i suoi inviti, a tutti, ad abbandonare la strada della violenza e a cercare con più intensità ed impegno soluzioni razionali di fronte ai drammatici problemi del popolo.

Anche nei confronti degli uomini politici e delle forze armate, Romero ha parole decise che ricordano il dovere di porsi al servizio del popolo e non a difesa del privilegio di pochi; anche nei confronti delle forze rivoluzionarie invita a percorrere vie diverse da quella della violenza, che comunque e sempre porta con se’ quell’ingiustizia che non consente lo sviluppo della pace.
 

Parole di Pace


Così si pronuncia, nell’omelia della quarta domenica di quaresima, una settimana prima di essere ucciso, il 16 marzo 1980: “Ciò che noi cerchiamo di fare nel nostro lavoro ecclesiale (…) non è nient’altro che ciò che dice san Paolo: fare una chiesa che sia lo strumento della riconciliazione tra Dio e gli uomini. Questo è il pensiero fondamentale della mia predicazione. Niente mi importa di fronte alla vita umana. È una cosa così seria, così profonda, molto più importante che la violazione di ogni altro diritto umano, perché è la vita dei figli di Dio.
Il sangue non fa che negare l’amore, svegliare nuovi odi, rendere impossibile la riconciliazione e la pace. Ciò di cui abbiamo più bisogno è che cessi la repressione
.

È una consegna che è fatta anche a noi, oggi, dal vescovo Romero, che per questo annuncio di pace è stato ucciso.

10/07/2013
Pace Servizio Civile

F35 - Il Senato al voto del programma

F35 - Dopo il passaggio alla Camera, è prevista per il 15 e il 16 luglio la discussione al Senato di alcune mozioni presentate da 158 parlamentari che chiedono ...

27/11/2012
Pace Servizio Civile

- lavoratori + F35

Giorni cruciali per gli esiti della campagna "Taglia le ali alle armi! No agli F-35". In questi giorni atteso il voto alla Camera. La "Tavola della pace" lanc ...

05/10/2012
Pace Servizio Civile

Vuoi la pace? Pedala! 2012

Partecipa anche tu all'iniziativa per la pace in programma domenica 14 ottobre 2012!

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
03/12/2020
Iniziative

Finestre sul mondo - Crisi dimenticate

Ciclo di 4 incontri online aperto ai giovani sulle crisi dimenticate. Terzo appuntamento sul Sud Sudan giovedì 3 dicembre 2020

20/11/2020
Convegni

EDUCAZIONE E FELICITA'

Venerdì 20 novembre dalle ore 20.45. Rivedi la diretta streaming dell'evento. In occasione della giornata mondiale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Caritas Ambrosiana vuole mettere al centro della propria attenzione la vita dei bambini e dei ragazzi in questo tempo di emergenza.

15/11/2020
Iniziative

Donne in cammino verso un futuro "desiderabile"

Il libro:"Nate due volte. Storie di donne resilienti" verrà presentato domenica 15 Novembre ore 16.30 in un evento on-line sulla pagina facebook ANPI Quarto Oggiaro Sez. Carla Del Rosso. Verso la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

08/11/2020
Iniziative

Giornata diocesana Caritas

Giornata Mondiale dei Poveri Domenica 8 novembre 2020 “PER NON TORNARE INDIETRO, NESSUNO SIA LASCIATO INDIETRO”

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Emergenza coronavirus. Aumentano i fragili

La pandemia da Covid 19 ha imposto delle trasformazioni negli stili di vita delle persone e nell’economia che hanno amplificato e moltiplicato le povertà

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Anziani
La nostra offerta
Progetti in evidenza
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2019 dalla pubblica ammini ...