Emergenza Ucraina - Aggiornamento al 13/05

ALTRI 270 POSTI, I PROFUGHI ACCOLTI SONO MILLE
AIUTI INCESSANTI IN UCRAINA, CENTRO DIURNO IN MOLDOVA

Caritas ambrosiana intensifica l’aiuto alle vittime della guerra.
In diocesi aumentano le accoglienze
mobilitati anche Centri d’Ascolto e gli Empori della Solidarietà.



Mille (almeno) persone accolte. Formalmente o informalmente. In alloggi singoli o in strutture collettive. Grazie a diverse forme di accordo con le istituzioni, nazionali e locali, e di collaborazione con realtà territoriali. Il sistema Caritas e la rete delle parrocchie ambrosiane stanno offrendo un consistente contributo, che da giugno si irrobustirà ulteriormente, all’accoglienza dei profughi ucraini. Nel frattempo, prosegue incessante l’azione umanitaria del network internazionale Caritas in Ucraina e nei paesi confinanti, supportata dal contributo finanziario e progettuale anche di Caritas Ambrosiana.
 

LE ACCOGLIENZE IN CITTÀ E IN DIOCESI

La Protezione civile nazionale ha comunicato, nei giorni scorsi, l’approvazione di progetti di accoglienza per 17.012 persone, presentati da 29 enti, tra cui Caritas Italiana (realtà aggregatrice delle Caritas diocesane), in risposta all’avviso pubblico emesso l’11 aprile. Si tratta di profughi già presenti in Italia, ospiti in famiglie e soprattutto in alberghi sparsi nella penisola, per i quali va prevista un’accoglienza meno precaria e più caratterizzata da obiettivi di integrazione sociale. Per l’assistenza a questi profughi, il governo ha previsto una dotazione finanziaria massima di 33 euro a persona al giorno sino a fine 2022.

Dei 2.167 posti di cui si farà carico la rete nazionale delle Caritas, 270 sono stati candidati da Caritas Ambrosiana, che a sua volta ha raccolto e coordinato le disponibilità di numerose parrocchie, istituti religiosi, associazioni e privati situati nel territorio diocesano: 37 profughi saranno accolti a Milano, 100 nella zona pastorale di Lecco, 83 nella zona di Varese e 50 in quella di Monza. Si prevede che le accoglienze comincino nel prossimo mese di giugno.

Le 270 persone che arriveranno in diocesi prossimamente si vanno ad aggiungere alle 729 che già sono accolte da realtà Caritas e parrocchiali ambrosiane (sino a raggiungere la cifra complessiva e accertata di 999 individui, ma sicuramente altre accoglienze sono ancora da registrare): 160 profughi sono ospiti di Casa Monlué, periferia est di Milano, e di numerose micro-accoglienze in parrocchie della città e dell’area metropolitana, in base a una convenzione tra prefettura di Milano e cooperativa Farsi Prossimo (gestore del servizio per conto di Caritas Ambrosiana); i restanti sono stati accolti direttamente e informalmente da decine di parrocchie, che Caritas Ambrosiana ha censito e in diversi casi ha già cominciato a supportare in svariati modi, incluse erogazioni economiche.

In particolare, un sostegno ai profughi (e alle famiglie o parrocchie ospitanti) viene erogato dai Centri d’ascolto Caritas: secondo una prima rilevazione, a fine aprile erano 419 gli ucraini rivoltisi ai Cda a partire da inizio marzo (nello stesso periodo del 2021, erano stati circa un quarto); dell’aiuto e dell’orientamento loro destinati beneficiano anche i loro famigliari, dunque molte più persone. Altra collaborazione importante vede coinvolti gli Empori della Solidarietà: a partire da inizio aprile e sino all’8 maggio, 21 tra minimarket e botteghe solidali targati Caritas Ambro-siana hanno distribuito aiuti alimentari a 388 profughi appartenenti a 121 nuclei famigliari.
 

L’AZIONE IN UCRAINA E NEI PAESI DI CONFINE

Caritas Ambrosiana continua intanto a supportare (tramite i proventi della sua raccolta fondi, giunti a quota 4,6 milioni di euro) le azioni di emergenza sviluppate dal network internazionale Caritas in Ucraina e nei paesi confinanti (scarica l'aggiornamento di Caritas Italiana in formato PDF).

In Ucraina, dall’inizio della guerra e sino al 6 maggio sono state ben 1.223.000 le persone assistite in varie modalità da Caritas Ucraina (espressione della Chiesa greco-cattolica di rito bizantino, 30 sedi territoriali) e Caritas Spes (organismo della Chiesa latina, 34 sedi territoriali). Le due Caritas nazionali assicurano ogni giorno assistenza e riparo a circa 900 persone sfollate all’interno del paese, erogano cibo, acqua, kit igienici e altri beni materiali in risposta a bisogni primari, forniscono assistenza medica e psicologica, proteggono minori vulnerabili (spesso orfani, soli, abbandonati), effettuano servizi di trasporto (anche di persone, oltre che di materiali umanitari) e logistica.

Un’azione intensa continua a essere svolta, a favore dei profughi fuoriusciti dall’Ucraina, anche dalle Caritas nazionali e territoriali dei Paesi confinanti (Polonia, Slovacchia, Ungheria, Romania, Repubblica Moldova), supportate da risorse e personale di Caritas Internationalis, Caritas Europa e altri partner del network. Caritas Ambrosiana, oltre a contribuire finanziariamente agli appelli d’emergenza emessi dai membri della rete, sta finanziando direttamente anche alcuni interventi specifici e puntuali.

In Moldova, in particolare, ha deciso di destinare 50 mila euro per consentire una nuova realizzazione dell’associazione Missione Sociale Diaconia, che nella città centro-settentrionale di Balti sta aprendo un centro diurno. L’infrastruttura ospiterà attività scolastiche, educative, aggregative, di integrazione sociale e di inclusione lavorativa, rivolte a due gruppi di soggetti: il primo composto da 35 minori (7-18 anni), sia rifugiati ucraini che abitanti della città; il secondo costituito da 10 donne profughe ucraine, giunte con figli in Moldova e prive di risorse o relazioni proprie su cui basarsi in una fase di estrema precarietà e vulnerabilità.

 FAI ORA IL TUO REGALO SOLIDALE DONA UN KIT SCOLASTICO 




MATERIALI PER LA PROMOZIONE E PER LE PARROCCHIE

Locandina 50x70 in formato PDF da scaricare e stampare
Manifesto A3 in formato PDF da scaricare e stampare
Depliant A4 in formato PDF da scaricare e stampare
Immagine Whatsapp/Telegram da scaricare e inviare

NUMERI UTILI

Info sull’evolversi degli aiuti: www.caritasambrosiana.it /tel. 02.40703424 (lunedì-sabato, ore 10-20)

Segnalazioni di alloggi per accoglienze: consultare la pagina dedicata su questo sito

Info sugli aspetti legali dell’accoglienza (permessi, ricongiungimenti familiari, minori non accompagnati): Servizio Accoglienza Immigrati (sai@caritasambrosiana.it / tel. 02.67380261)

 

PER DONARE

Dona Ora con Carta di Credito
 

FAI UN REGALO SOLIDALE


IN POSTA
C.C.P. n. 000013576228 intestato Caritas Ambrosiana Onlus - Via S. Bernardino 4 - 20122 Milano.
 
CON BONIFICO
C/C presso il Banco BPM Milano, intestato a Caritas Ambrosiana Onlus IBAN:IT82Q0503401647000000064700

CAUSALE OFFERTA: Conflitto in Ucraina

Per motivi di privacy le banche non ci inviano i dati di chi fa un bonifico per sostenere i nostri progetti.

Se vuoi ricevere la ricevuta fiscale o il ringraziamento per la tua donazione contatta il nostro numero dedicato ai donatori al numero 02.40703424

IMPORTANTE
Caritas Ambrosiana non effettua raccolte di vestiti, generi alimentari, medicinali, coperte o qualsiasi altro bene in quanto non possiamo garantire il trasporto di questi prodotti vista la situazione di conflitto in atto, le procedure doganali e i costi di trasporto. Caritas Ambrosiana raccoglie solamente offerte in denaro.
Caritas Ambrosiana invita le Caritas sul territorio della diocesi ad attenersi a questa indicazione.




Per le offerte effettuate dal 1° gennaio 2021 Caritas Ambrosiana è tenuta a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle erogazioni liberali per consentire l’inserimento delle stesse nelle dichiarazioni precompilate ai fini di detraibilità e/o deducibilità fiscale.
La scadenza per l’invio dei dati da parte di Caritas Ambrosiana è il 16 marzo 2023.
Per poter adempiere a ciò è necessario che Caritas sia in possesso dei dati fiscali di chi effettua la donazione entro la fine del 2022.
 
Comunica subito i tuoi dati quando fai una donazione così da non perdere l’occasione. 
 
Per effettuare l’opposizione alla comunicazione è possibile seguire la procedura indicata sul sito www.agenziaentrate.gov.it.

 
Per qualsiasi informazione 02.40703424
 
Le donazioni sono detraibili/deducibili fiscalmente


Foto: Tiberio Mavrici / Caritas Ambrosiana  
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
21/05/2022
Convegni

Inclusi? di più: amici

Il convegno è promosso dalla Consulta diocesana "Comunità cristiana e disabilità". Si terrà sabato 21 maggio 2022 a Rho.

26/05/2022
Iniziative

Info Cantieri 2022

Scopri le nuove mete e come si fa a partecipare ai Cantieri della Solidarietà 2022. Abbiamo aggiunto una nuova data di presentazione dei progetti: giovedì 26 maggio alle ore 18.30. Iscriviti sul nostro minisito

18/06/2022
Iniziative

Sante subito! Famiglie 2022

Sabato 18 giugno dalle ore 17.00 in Piazza del Duomo a Milano

19/05/2022
Convegni

SOSTENERE L’ADOZIONE: accompagnare la sofferenza, prendersi cura del b ...

Convegno per operatori sul sostegno post adottivo

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Diamo Lavoro e Fondo San Giuseppe

A Milano, e nel territorio diocesano, uno dei drammi più gravi è costituito dalla condizione di persone che sono alla ricerca di un lavoro, ma non posseggono adeguata qualificazione...... Leggi qui


IN EVIDENZA
La nostra offerta
Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...

Progetti in evidenza
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2019 dalla pubblica ammini ...