La storia di Adina






Progetto grafico a cura di Lorenzo Peri
studente Civica Scuola Arte&Messaggio - Comune di Milano


Adina e la sua famiglia vivono in un paesino non lontano da Chisinau, capitale della moldova.
Vivono in estrema povertà, il padre si arrabatta con piccoli lavoretti. Adina lascia la scuola poco prima di diplomarsi, e, per aiutare la propria famiglia, decide di trasferirsi nella capitale dove trova lavoro in fabbrica.

Lo stipendio è comunque basso e poche le prospettive per il futuro e, quando Adina conosce un uomo che le propone un lavoro sicuro e ben pagato in Italia come badante, si fida senza troppe paure.

Quello che poi si rivelerà il suo sfruttatore organizza il suo viaggio: diversi giorni per arrivare, attraversando le frontiere a piedi per eludere i controlli.

Solo una volta arrivata in Italia, a bologna, in un appartamento fatiscente dove vive anche la nipote dell’uomo, Adina scopre che dovrà prostituirsi.

Per un mese Adina viene istruita in strada: cosa deve dire ai clienti (poche semplici frasi, Adina in fondo non capisce e ancora non parla italiano), quanto deve chiedere.  Affiancata dall’altra ragazza, ed entrambe controllate a vista dallo sfruttatore, succede anche che venga letteralmente spinta dentro le macchine.
Come succede che debba “lavorare” senza preservativo.
Adina all’inizio è terrorizzata, anche perché vede l’uomo che non si fa alcuno scrupolo a picchiare anche la nipote.

Passano i mesi, sempre in strada, Adina è forte e resiste...e impara “il mestiere”.
Non riesce però ad inviare a casa dei soldi, come almeno vorrebbe, e, più il tempo passa, più fatica a reggere il peso delle bugie che continua a raccontare alla madre.
Adina ad un certo punto trova il coraggio di scappare: oggi è in comunità dove, libera, sta scegliendo il proprio futuro.

Sta cercando di lasciare dietro di sé le “cose brutte” che le sono capitate, e ancora non sa se vuole restare in Italia o tornare dalla propria famiglia.
Quello che è certo è che ha deciso di denunciare il proprio “magnaccia”, si chiede cosa succederà alla ragazza che era con lei, non l’ha mai più sentita.
Ma certo, spera, la sua denuncia forse potrà evitare ad altre il suo incubo.

Segnala i casi sospetti di tratta di esseri umani e grave sfruttamento al Numero Verde Antitratta 800 290 290, attivo h24
IL TUO CONTRIBUTO È FONDAMENTALE!
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
10/09/2022
Convegni

Convegno Diocesano Caritas Decanali 2022

Sabato 10 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in diretta streaming sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana e in presenza (posti limitati su invito) presso la sede della Caritas Ambrosiana, Via S. Bernardino 4. “La via del Vangelo è la pace. Pregare per la pace: relazioni giuste e alleanze di pace.”...

21/07/2022
Iniziative

Il menù della poesia - Refettorio Ambrosiano

Nell’ambito di «Milano è viva nei quartieri», il Teatro dell’Elfo presenta «Il menù della poesia»: nella mensa solidale di piazza Greco cene con spettacolo il 21 luglio, il 7 e il 22 settembre...

05/07/2022
Convegni

Il valore della cura

5 luglio • ore 9.30-13.00 presso la sede diCaritas Ambrosiana via san Bernardino 4, Milano e in diretta streaming sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana. Carenza di educatori e di altre figure professionali: proposte per affrontare un’emergenza nazionale che incide su persone, famiglie, servizi e comunità locali...

05/07/2022
Iniziative

Mai più stragi

5 luglio, ore 19, piazza Duca d’Aosta (davanti Stazione Centrale), Milano. Mai più stragi, mai più soli: scendiamo in piazza come scorta civica. In piazza, insieme, perché nessuno sia più solo: martedì 5 luglio alle ore 19 davanti alla Stazione Centrale di Milano manifesteremo a sostegno del procuratore Nicola Gratteri e di tutti i cittadini che rischiano la vita contro le mafie...

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Giovani fragili apritevi al mondo

Sono usciti dalla stagione pandemica marchiati da segni profondi. Anche se invisibili. Il virus ha fatto, tra le loro fila, molte meno vittime “fisiche” che tra i membri delle altre classi d’età. ...... Leggi qui


IN EVIDENZA
Progetti in evidenza
Regali solidali - Le prime consegne

Grazie alla generosità dei nostri sostenitori abbiamo iniziato la distribuzione di kit scolastici per i bambini ucraini ospitati presso il centro di Balti in Mo ...

Notizie
Tabella trasparenza
Trasparenza 2021

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2021 dalla pubblica ammini ...

La nostra offerta