Povertà nel Lecchese

Diminuiscono gli stranieri e aumentano gli italiani che chiedono aiuto ai centri di ascolto Caritas del Lecchese. È quanto emerge dai dati per zone pastorali riportatati dall’Osservatorio diocesano delle povertà e delle risorse di Caritas Ambrosiana nel XIV Rapporto sulle povertà nella Diocesi di Milano.
L’indagine nel territorio della Zona Pastorale di Lecco è stata condotta su un campione significativo 1.645 utenti, 7.325 richieste, raccolte di 4 centri di ascolto decanali a cui fanno riferimento dunque più parrocchie.
Secondo la ricerca gli italiani che sono dovuti ricorre all’assistenza di un centro di ascolto Caritas sono stati nel 2014 il 29%; mentre gli stranieri il 71%. Benché dunque gli immigrati rappresentino ancora la maggioranza degli utenti dei servizi erogati dalla Caritas, negli anni della crisi il loro numero è andato diminuendo.
Dallo scoppio della crisi, il numero di presenze registrate dai centri di ascolto del campione ha fatto registrare un aumento nel 2009. Negli anni successivi, però, il dato è inizialmente calato: nel 2014 si è assestato intorno ai valori del 2008, registrando, infatti, una crescita di solo l’1,7% rispetto al 2008. L’incremento è stato più significativo tra gli italiani (+54,4%) mentre gli stranieri diminuiscono (-9,2%).
Il dato è in linea con quello registrato anche nelle altre zone pastorali della Diocesi. Secondo Caritas Ambrosiana, tuttavia, questo calo solo in parte si può spiegare con la decisione dei migranti di rientrare nel loro paese d’origine. La diminuzione, infatti, è anche dovuta alla capacità degli stranieri, specie quelli provenienti dall’Est-Europa, di aiutarsi tra loro o di cercare sostegno fuori dai circuiti Caritas.
Tra gli altri dati più eclatanti anche il numero di persone che ha chiesto sussidi economici quasi triplicato rispetto al periodo pre-crisi (+188,5%) segno di un generale impoverimento della popolazione.
Altri dati.
Dall’analisi dei dati chi chiede aiuto ai centri di ascolto nel Lecchese sono
  • Soprattutto donne (54%)
  • gli stranieri provengono da Marocco (25,4%), Romania (10,6%), Senegal (9,4%) Albania (4,9%), Costa d’Avorio (4,2%)
  • gli italiani hanno in prevalenza tra i 35 e 54 anni, gli stranieri sono in media più giovani: il 35% dei regolari ha tra 25 e i 34 anni
 
I bisogni più diffusi sono il lavoro (57,9%), il reddito (43,5%), la casa (il 6,6%)
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
02/02/2023
Iniziative

Info Servizio Civile in Italia con i minori

Incontro di presentazione dei progetti di Servizio Civile nell'ambito dei minori

04/02/2023
Convegni

Coltivare fiducia per generare accoglienza. Affido e Adozione, un imp ...

Convegno annuale dello Sportello Anania sui temi dell'accoglienza in famiglia

06/02/2023
Iniziative

Info Servizio Civile in Italia con anziani, disabili e salute mentale

Incontro di presentazione dei progetti di Servizio Civile nell'ambito degli anziani, dei disabili e della salute mentale

07/02/2023
Iniziative

Webinar progetti Quaresima 2023

Segui la diretta streaming del webinar di presentazione dei progetti di Quaresima di fraternità per il 2023 sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana. Con interventi dal Brasile, Nicaragua, Rep. Centrafricana e Sierra Leone da parte dei responsabili dei progetti.

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Casa della Carità. Tre piani di nuovi servizi


Dopo un lavoro di ristrutturazione durato tre anni, monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano, ha inaugurato mercoledì 1° febbraio la Casa della Carità di Lecco... Leggi qui


IN EVIDENZA
La nostra offerta
Tabella trasparenza
Trasparenza 2021

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2021 dalla pubblica ammini ...

Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...

Progetti in evidenza