Una mensa per i migranti


Ad agosto 2016, grazie ai fondi raccolti durante la Quaresima di fraternità 2016, sono terminati i lavori di ristrutturazione ed è entrata in funzione la mensa di Caritas Belgrado.

Cucina
La mensa nasce per rispondere alla crisi cui ci si era trovati a far fronte nei mesi precedenti. Migliaia di persone, in maggioranza siriani, afghani, iracheni e pakistani, fra i 18 e i 35 anni, famiglie con bambini, anziani e disabili, hanno percorso la rotta balcanica cercando di raggiungere gli Stati dell’Europa Settentrionale, dopo aver attraversato il tratto di mare che separa la Grecia dalla Turchia. Lungo questa tratta, Belgrado si è rivelata essere una meta obbligata per molti di loro: da qui ripartivano poi per la Croazia o l’Ungheria. La città era impreparata ad accogliere un flusso così elevato di migranti, che restavano poche ore o pochi giorni sul territorio, decisi a spostarsi il più velocemente possibile una volta trovato un mezzo diretto a nord. All’inizio queste persone alloggiavano nei parchi cittadini o in ripari di fortuna vicino alle stazioni.

Volontari alla distribuzione
L’avvicinarsi dell’inverno aveva posto un problema per quanto riguarda la distribuzione di cibo, poiché nei mesi precedenti le associazioni locali erano state in grado di fornire solo pasti freddi e non avevano i mezzi per provvedere alla preparazione e distribuzione di quelli caldi. Caritas Belgrado ha individuato dei locali, in parte attrezzati, presso la parrocchia della Beata Vergine Maria, che necessitavano solamente di una ristrutturazione e una miglioria nella fornitura di macchinari per poter funzionare al meglio, dove attivare una mensa che potesse rispondere ai bisogni delle persone migranti ma che, una volta terminato il flusso, potesse continuare le attività diventando una mensa per i poveri della città.

Il lavoro è gestito da operatori Caritas locali e da volontari, che si occupano della preparazione e della distribuzione presso le principali stazioni di treni e autobus. Nonostante la diffidenza iniziale dei migranti, restii ad accettare i pasti temendo di doverli pagare, si è avuto un immediato riscontro poiché solo nei primi minuti di attività la postazione vicino alla stazione ferroviaria è stata in grado di distribuire ben 75 litri di zuppa. Ogni giorno, lavorando a pieno regime, la mensa è in grado di preparare 1000 pasti.


Caritas Belgrado vuole offrire un impegno continuativo nella gestione di questa crisi, coordinandosi con altre realtà e compensando quelle che riescono a fornire solo un supporto parziale, limitato nel tempo o nelle scorte. L’apertura di questa mensa integra inoltre il lavoro di un’altra associazione che si era occupata della distribuzione di pasti freddi, ma che non ha i mezzi per poter continuare il servizio. 
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
21/04/2021
Convegni

SEGNALI DEL WELFARE CHE SARÀ

Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività. 1° webinar – mercoledì 21 aprile 2021, ore 18.30 – 20.00

22/04/2021
Iniziative

Giornate di eremo - Al primo posto c’è l’amore

Giovedì 22 aprile h. 18.30 - Al primo posto c’è l’amore - I Cor 13, 1-13 a cura di don Matteo Rivolta - Responsabile Caritas Zona Pastorale di Varese. Iscriviti gratuitamente all'evento in diretta Youtube sul canale di Caritas Ambrosiana

28/04/2021
Convegni

TRA ASSISTENZA E ATTIVAZIONE: CONFRONTO TRA ESPERIENZE GENERATIVE

Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività. 2° webinar – mercoledì 28 aprile 2021, ore 18.30 – 20.00

05/05/2021
Convegni

“LÌ SONO INSERITI I POVERI, CON LA LORO CULTURA, I LORO PROGETTI E LE ...

Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività. 3° webinar – mercoledì 5 maggio 2021, ore 18.30 – 20.00

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Cibo, buttiamo di più mentre altri non mangiano

A causa dello smart working e più ancora delle limitazioni anti Covid che hanno colpito in modo particolare il settore, bar e ristoranti acquistano una minore quantità di cibo.

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Progetti in evidenza
Quaresima 2021

I progetti proposti saranno realizzati in Albania, Sud Sudan e Thailandia. Vai alla pagina dedicata e scarica i materiali disponibili per promuovere i progetti

La nostra offerta
Progetti in evidenza
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2019 dalla pubblica ammini ...