Bangladesh: devastante incendio a Cox's Bazar



Lo scorso 22 marzo un incendio ha devastato quattro dei numerosi campi profughi presenti nella regione di Cox’s Bazar in Bangladesh provocando la morte di almeno 15 persone, il ferimento di migliaia e lasciandone 88.000 senza casa.
 
Quello degli incendi è solo uno dei problemi che i profughi Rohingya, popolazione cacciata dal Myanmar a più riprese nel corso della storia e in modo estremamente massiccio nell’ultima crisi del 2017, devono affrontare. Il clima torrido di una buona parte dell’anno, la densità abitativa e i materiali utilizzati per la costruzione dei ripari all’interno del campo profughi più grande del mondo sono un miscuglio di ingredienti instabile e pericolosissimo.
La maggior parte dei rifugiati vive in capanne costruite con il bambù coperte con materiali altamente infiammabili; l'acqua è molto scarsa e non c'è la rete elettrica. I pesanti mezzi antincendio, a causa delle limitate strade di accesso, non riescono a raggiungere facilmente i focolai di incendio.

Basta allora una fiamma libera – all’ordine del giorno dove si vive di cibo cucinato a legna – per innescare incendi frequenti, spesso subito domati, talvolta con effetti distruttivi e altre, come in questo caso, con conseguenze devastanti.
 
Caritas Ambrosiana, in collaborazione con Caritas Italiana, ha finanziato un nuovo progetto per migliorare la sicurezza antincendio delle infrastrutture e dei materiali stoccati in sei magazzini di Caritas Bangladesh e di installare una pompa ad energia solare che consentirà l’estrazione dell’acqua la protezione delle famiglie Rohingya circostanti.
 
Verrà incrementata la dotazione di estintori, formato il personale Caritas per intervenire in caso di emergenza, installati cartelli in forma grafica/pittorica che illustrano le procedure di funzionamento dei dispositivi di protezione antincendio per assicurare un facile utilizzo dei dispositivi di protezione antincendio.


Leggi: Fatima e il riaccendersi della vita
 
APPROFONDIMENTI
Webinar “Finestre sul mondo”: I Rohingya nel Campo profughi più grande del mondo

sul Canale YouTube Caritas Ambrosiana
 

Se vuoi sostenere questo intervento, dona ora.
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
09/03/2024
Iniziative

Incontro con Olga Karatch, attivista per la pace e i diritti umani

Sabato 9 marzo alle ore 15.00 Caritas Ambrosiana ospita un anno dopo Olga Karatch, attivista bielorussa per la pace e i diritti umani, che il 22 febbraio 2024 ha ricevuto alla Camera dei Deputati l’assegnazione del Premio internazionale Alexander Langer 2023

16/03/2024
Convegni

La carità palestra di umanità e via di discepolato

Convegno di Zona di Varese - SABATO 16 MARZO, DALLE 9:30 ALLE 12:00 - Cripta Parrocchia SS. Pietro e Paolo - via Petracchi - Masnago

20/03/2024
Iniziative

Info Cantieri 2024

Ti aspettiamo in sede con momenti di scambio e testimonianza sulle proposte dei Cantieri della Solidarietà 2024, campi estivi in Italia e all'estero rivolti ai giovani dai 18 ai 30 anni

01/04/2024
Iniziative

Refettorio Ambrosiano: Giovani volontari cercasi

Esperienza di volontariato per giovani 18-35 anni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Impressioni da un viaggio, echi da una Chiesa giovane, al femminile, povera tra i poveri
Ogni viaggio in paesi stranieri e lontani dall’Europa è sempre un’esperienza interessante, se si guarda oltre i soliti luoghi comuni della differenza di cultura e di colture, di profumi e di sapori, di saperi e di religioni... Leggi qui


IN EVIDENZA
Iniziative
La nostra offerta
Tabella trasparenza
Trasparenza 2022

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2022 dalla pubblica ammini ...

Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...