Emergenza Tigray - Aggiornamenti


Rispetto alla situazione più generale si confermano danni gravissimi alle infrastrutture soprattutto agli ospedali e ai centri di salute, alle scuole e alle strade; perdura la mancanza di elettricità; dove presenti vengono attivati i generatori ma per il costo alto l’utilizzo è limitato all’essenziale e le comunicazioni restano molto scarse; il sistema dei trasporti non è stato totalmente ripristinato; permangono la mancanza di medicine e di personale sanitario, violazione dei diritti umani e l’estrema insicurezza. Vedi l'ultimo comunicato stampa

Si ha il timore che il tutto possa durare molto più di quanto si prevedesse all’inizio del conflitto, che sembra anche allargarsi in nuovi territori.
Si stanno aspettando anche le piogge che sono in ritardo su tutta la regione del Corno.
Se la stagione delle piogge fallisse, la dipendenza alimentare potrebbe proseguire per tutto il prossimo anno.

La Chiesa etiope coordina un forum al quale partecipano diverse organizzazioni cattoliche attive nella risposta emergenziale.
In particolare, Caritas Etiopia sta coordinando le attività del progetto Hope Emergency che sul posto sono implementate da diversi uffici diocesani.
Visto il perdurare del conflitto, gli scenari all’interno dei quali ci si muove cambiano continuamente e i beneficiari hanno identificato come bisogni prioritari e più urgenti la disponibilità di alimentari e di beni di prima necessità (farmaci, acqua, coperte, materassi, …).

Ogni giorno le persone che chiedono aiuto aumentano; negli ultimi 4 mesi al di fuori delle città principali 2.5 milioni di persone non hanno avuto accesso a servizi essenziali.

Caritas Etiopia durante l’ultimo aggiornamento ha riportato i seguenti dati riguardo agli sfollati :
-Nella regione dell’Amhara si contano 497.766 sfollati interni dal 2020
160.005 prima del conflitto
170.808 per il conflitto da Oromia e Benishangul Gumuz (BGRS)
166.953 per il conflitto dal Tigray in Northern Gonder, Northern Wollo

Nella regione del Tigray (stime):
131.000 nell’area di Adwa
61.000 nell’area di Axum
63.000 nell’area di Koraro,
53.000 nell’area di Endabaguna
166.000 nell’area di Adigrat
120.000 nell’area di Mekele

Caritas Etiopia implementa il programma Hope nelle Eparchie di Adigrat in Tigray, Baherdar-Dessie nella regione Amhara e nel Vicariato di Soddo in Southern Nation Nationalities State.

Le attività in corso principalmente sono le seguenti:
distribuzione di alimenti, , distribuzioni di beni di prima necessità, soluzioni abitative temporanee (coperte, materassi o tappeti, piatti, pentole, posate, ecc.), cash transfer, trasporto di acqua
(in collaborazione con CRS, Unicef, IRC).

Tra i beneficiari sono compresi sia gli sfollati per il conflitto, sia coloro che già vivevano nei campi (formali e informali) prima del conflitto, sia altre persone vulnerabili per condizione di età, disabilità, ecc. oppure colpite in precedenza da alluvioni o dalla devastante invasione di locuste dello scorso anno.

In alcune aree le persone sfollate non vivono nei campi, ma preferiscono rimanere nelle aree boschive/rurali per ragioni di sicurezza.

I problemi che si riscontrano riguardano anche chi vive nelle proprie case, in particolare per quanto riguarda la mancanza di cibo e di acqua; dove il cibo è poco disponibile i prezzi sono diventati altissimi, dopo l’arrivo dei primi convogli per le distribuzioni di cibo i prezzi in loco hanno iniziato a calare ma restano inaccessibili;

Vista la situazione di generale insicurezza, sono lasciate momentaneamente in sospeso la distribuzione di sementi e di coppie di capre come si prevedeva nella pianificazione iniziale.

La campagna di raccolta fondi

Anche con una piccola donazione è possibile dare un contributo concreto alla popolazione del Tigray
Ecco come:
Set di utensili da cucina per una famiglia (piatto, tazza, pentola,
secchio)    10 €
Kit scolastico    12 €
Integratore alimentare per un bambino malnutrito per un anno    15 €
Kit di primo soccorso     40 €
Cibo per una famiglia per un mese    60 €
1 capra per fornitura latte a una famiglia    110 €

Le donazioni si possono effettuare con queste modalità:

 DONA ORA CON LA TUA CARTA DI CREDITO  

ALTRE MODALITÀ DI DONAZIONE
Conto Corrente Postale n. 000013576228 intestato a Caritas Ambrosiana Onlus - Via San Bernardino 4 - 20122 Milano
Conto Corrente Bancario
IBAN: IT82Q0503401647000000064700 presso il Banco BPM intestato a Caritas Ambrosiana Onlus
 
Causale: Emergenza Etiopia 2021 - Tigray

Le offerte sono detraibili fiscalmente

Per motivi di privacy le banche non ci inviano i dati di chi fa un bonifico per sostenere i nostri progetti.
Se vuoi ricevere la ricevuta fiscale o il ringraziamento per la tua donazione contatta l’Ufficio Raccolta Fondi comunicando il tuo nome, cognome, indirizzo e codice fiscale: offerte@caritasambrosiana.it  tel. 02 76037.324

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
27/10/2022
Iniziative

Webinar progetti Avvento 2022

Segui la diretta streaming del webinar di presentazione dei progetti di Avvento di carità per il 2022 sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana. Ci saranno interventi dal Nepal, dal Niger e dalla Turchia da parte dei responsabili dei progetti. Guarda la diretta ora...

10/09/2022
Convegni

Convegno Diocesano Caritas Decanali 2022

Sabato 10 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in diretta streaming sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana e in presenza (posti limitati su invito) presso la sede della Caritas Ambrosiana, Via S. Bernardino 4. “La via del Vangelo è la pace. Pregare per la pace: relazioni giuste e alleanze di pace.”...

01/09/2022
Iniziative

Giovani per la cura del creato

Si è da poco concluso un campo estivo di formazione e condivisione a Castelveccana in un progetto scambio tra Chiesa ortodossa di Bucarest e Chisinau e Caritas Ambrosiana

21/07/2022
Iniziative

Il menù della poesia - Refettorio Ambrosiano

Nell’ambito di «Milano è viva nei quartieri», il Teatro dell’Elfo presenta «Il menù della poesia»: nella mensa solidale di piazza Greco cene con spettacolo il 21 luglio, il 7 e il 22 settembre...

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Aumento costi dell’energia. Rischio di nuovi poveri

Prima la pandemia. Poi la guerra in Ucraina. Filiere di approvvigionamento, catene di fornitura, dinamiche finanziarie ne sono uscite sconvolte a livello globale. ...... Leggi qui


IN EVIDENZA
La nostra offerta
Progetti in evidenza
Regali solidali - Le prime consegne

Grazie alla generosità dei nostri sostenitori abbiamo iniziato la distribuzione di kit scolastici per i bambini ucraini ospitati presso il centro di Balti in Mo ...

Tabella trasparenza
Trasparenza 2021

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2021 dalla pubblica ammini ...

Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...