F.A.Q.

Attenzioni per l’uso di OsCar
Qual è la password di accesso ad OsCar?
Come creare un nuovo utente (con relativa password) per l’accesso ad OsCar?
Come si aggiunge un Centro d'Ascolto all'elenco di OsCar?
Come si richiama una scheda già inserita?
Come si modifica una scheda?
Come si stampa una scheda?
Cos'è un filtro?
Come si calcolano indici e statistiche in OsCar?
Come si fa il Salvataggio dei Dati?
Come si fa il Ripristino dei Dati?
Come si fa ad estrarre ed inviare i dati in Caritas?
Cosa fare se il programma segnala un "Runtime Error" e poi si chiude?

 

Attenzioni per l’uso di OsCar

 

  1. Non effettuate il salvataggio, il ripristino e l'esportazione dati sul desktop, ma su una cartella in C (disco fisso) oppure su un altro supporto informatico a vostra scelta. Il programma, infatti, non consente di effettuare queste operazioni su desktop.

  2. Per i centri di ascolto facenti parte del campione diocesano: per l'invio dei dati all'osservatorio di Caritas Ambrosiana è bene tenere aperto il programma di posta elettronica disponibile sul computer ed essere già connessi ad internet.

  3. Nella nuova scheda è possibile vedere, ma non modificare, alcuni campi relativi alla precedente versione del programma. Questo permette di prendere visione di tutti i dati già raccolti negli anni precedenti al 2006, senza però poter modificare quelli che non si possono più raccogliere con la nuova scheda.

Qual è la password di accesso ad OsCar?

Per conoscere utente e password di accesso ad OsCar, contattate l'Osservatorio ai numeri 02.76037.331 e 02.76037.332.

I nomi utenti e le password aggiunte dai centri di ascolto non sono conosciute dall’Osservatorio: sarà dunque premura degli operatori dei centri di ascolto custodire le password.

 

Come creare un nuovo utente (con relativa password) per l’accesso ad OsCar?

1. Avviare OsCar.
2. Scegliere da menu Strumenti  “Visualizza”, e selezionare “Accessi ad OsCar”.
3. Compare una finestra in cui cliccare “Crea Nuovo”.
4. A questo punto occorre attribuire un nuovo nome utente (oppure mantenere quello precedente) e assegnare una password (che dovrà essere digitata due volte, la seconda volta per conferma).
5. Scegliere OK.

N.B.: è importante che la nuova password (e il nome utente) siano conservati in un luogo custodito e accessibile solo agli operatori (dei centri di ascolto) incaricati del trattamento dati.

 

Come si aggiunge un Centro d'Ascolto all'elenco di OsCar?

I nuovi Centri d'Ascolto che installano il programma OsCar non sono ancora registrati all'interno di OsCar stesso; quindi, la prima volta che avviano OsCar, devono memorizzare i propri dati all'interno del programma prima di iniziare ad inserire le schede.
Per aggiungere il proprio Centro d'Ascolto la procedura è la seguente:
1. Richiedere all'Osservatorio Caritas, attraverso una telefonata ai numeri 02.76037.331 o 02.76037.332 un Codice per il Centro d'Ascolto. Ogni CdA ha un suo codice univoco all'interno di OsCar, e tali codici devono essere necessariamente assegnati dall'Osservatorio per evitare sovrapposizioni e confusioni durante il consolidamento e l'analisi dei dati. Quindi per nessun motivo si deve attribuire autonomamente un codice al proprio Centro d'Ascolto.
2. Una volta in possesso del proprio codice CdA, avviare OsCar.
3. Scegliere da menu Strumenti  “Aggiungi Centro d'Ascolto”.
4. Compilare con attenzione tutti i campi della maschera "Aggiungi Centro d'Ascolto" (Zona Pastorale, Decanato, Codice CdA, Descrizione, Tipo di Centro d'Ascolto). In particolare nel campo "Descrizione" indicare il nome del Santo cui è intestata la parrocchia (se parrocchiale) e/o il decanato o il comune (se decanale o diverso).
5. Premere il pulsante "Aggiungi".

 

Come si richiama una scheda già inserita?

Per richiamare una scheda già inserita:
1. Se non è già aperta, aprite la finestra “Schede Utente” di OsCar scegliendo da menu Bisogni “Schede Utente”.
2. Premere il pulsante "Ricerca" (raffigurante una lente d'ingrandimento) nella barra strumenti a sinistra della finestra.
3. Apparirà la finestra "Schede Utente - Condizioni di Ricerca". Qui è possibile impostare dei criteri di ricerca: ad esempio, se si ricorda il numero della scheda, è possibile indicarlo nel campo "N. Utente" e premere OK; oppure, si possono indicare le lettere iniziali del nome e/o del cognome. Per i campi "Centro d'Ascolto", "Zona", "Decanato" e "Città" bisogna premere sul pulsante a destra del campo, raffigurante dei puntini "…" e scegliere il valore desiderato dall'elenco, eventualmente inserendone le lettere iniziali per velocizzare la ricerca.
4. Una volta impostate le condizioni, premere OK.
5. Comparirà un elenco delle Schede che soddisfano le condizioni inserite. Se si possiede la versione 1.3 o una superiore del programma, è possibile ordinare le schede per cognome/nome (pulsante in alto a destra) o stamparne un elenco (pulsante "Stampa Elenco" in basso).
6. Per visualizzare, modificare o eliminare una scheda è sufficiente selezionarla nell'elenco e premere uno dei pulsanti "Visualizza", "Modifica", "Elimina" in basso a sinistra. Oppure, si può fare doppio clic sulla scheda e poi premere uno dei pulsanti della barra strumenti a sinistra per effettuare l'operazione desiderata: Modifica (foglio con il pennello) per modificare la scheda, Elimina (foglio con la crocetta rossa) per eliminare la scheda, Stampa (stampante) per stampare la scheda.

 

Come si modifica una scheda?

Per modificare una scheda è sufficiente richiamarla attraverso una ricerca (v. Come si richiama una scheda già inserita), quindi premere il pulsante Modifica (raffigurante un foglio con il pennello) della barra strumenti a sinistra della scheda. Al termine delle modifiche, premere il pulsante OK (raffigurante una spunta) della barra strumenti a sinistra della scheda per memorizzare le modifiche effettuate.

 

Come si stampa una scheda?

Per stampare una scheda è sufficiente richiamarla attraverso una ricerca (v. Come si richiama una scheda già inserita), quindi premere il pulsante Stampa (raffigurante una piccola stampante) della barra strumenti a sinistra della scheda. La scheda viene impaginata all'interno di una finestra del proprio programma di navigazione internet (di solito Internet Explorer); per stamparla è sufficiente scegliere da menu File | Stampa. Per ottenere una stampa soddisfacente, regolare i margini a 15 millimetri per lato scegliendo da menu File | Imposta Pagina…

 

Cos'è un filtro?

Il filtro è una condizione che consente di selezionare una parte dei dati inseriti, "filtrando" tutti gli elementi che non rispettano la condizione. Alcuni esempi di filtro: "tutti gli utenti il cui nome inizia per A", "tutti gli utenti nati residenti a Milano", ecc.
OsCar consente di impostare dei filtri nel momento in cui si effettua una ricerca nelle Schede Utente, premendo il pulsante Ricerca (raffigurante una lente d'ingrandimento). E' possibile indicare diverse condizioni sui diversi campi: il sistema selezionerà le schede che rispondono a tutti i criteri impostati.
Per ulteriori informazioni, vedere alla voce Come si richiama una scheda già inserita.

 

Come si calcolano indici e statistiche in OsCar?

Il calcolo degli indici e delle statistiche è stato notevolmente migliorato ed arricchito nella versione 1.3. Le spiegazioni che seguono riguardano questa versione di OsCar. Se possedete una versione precedente, vi consigliamo di effettuare l'aggiornamento selezionando sulla voce Download nel menu in alto.
Per effettuare il calcolo degli indici:
1. Selezionare da menu Bisogni | Indici…
2. Inserire l'anno per il quale si desidera elaborare i dati nel campo apposito. Lasciando il campo vuoto il sistema considererà i colloqui di tutti gli anni presenti nella base dati.
3. Non è necessario selezionare la Zona Pastorale, il Decanato o il Centro d'Ascolto: questi campi sono necessari per chi possiede sul proprio computer i dati di diversi CdA e vuole limitare il calcolo degli indici ad alcuni dei CdA presenti.
4. Premere il pulsante con la freccia blu (tipo "Play") nella barra strumenti a sinistra della finestra.
5. Attendere il completamento del calcolo degli indici: normalmente bastano pochi secondi.
6. Se lo si desidera, si possono stampare i risultati ottenuti premendo il pulsante raffigurante una stampante nella barra strumenti a sinistra della finestra.

 

Per effettuare il calcolo delle statistiche:

1. Selezionare da menu Bisogni | Statistiche…
2. Inserire l'anno per il quale si desidera elaborare i dati nel campo apposito. Lasciando il campo vuoto il sistema considererà i colloqui di tutti gli anni presenti nella base dati.
3. Non è necessario selezionare la Zona Pastorale, il Decanato o il Centro d'Ascolto: questi campi sono necessari per chi possiede sul proprio computer i dati di diversi CdA e vuole limitare il calcolo delle statistiche ad alcuni dei CdA presenti.
4. Selezionare il tipo di statistica dall'elenco.
5. Premere il pulsante con la freccia blu (tipo "Play") nella barra strumenti a sinistra della finestra.
6. Attendere il completamento del calcolo della statistica scelta: per completare le statistiche più complesse (soprattutto quelle riguardanti le Richieste) il sistema potrebbe impiegare anche qualche minuto.
7. Al termine dell'elaborazione, i risultati vengono presentati all'interno di una finestra del proprio programma di navigazione internet (di solito Internet Explorer).
8. Se si desidera stampare i risultati ottenuti, è sufficiente scegliere da menu File | Stampa. Per ottenere una stampa soddisfacente, regolare i margini a 15 millimetri per lato scegliendo da menu File | Imposta Pagina…

 

Come si fa il Salvataggio dei Dati?

Il salvataggio dei dati serve per conservare i dati delle vostre schede, contenuti sul disco interno del computer, su un dischetto esterno, in modo da poter recuperare i dati in caso di malfunzionamento del computer. Per salvare i dati occorre pertanto disporre di un dischetto. La procedura è la seguente:
1. Avviare OsCar.
2. Scegliere da menu Strumenti | Salvataggio Dati. Il salvataggio dati può essere fatto su diversi tipi di unità (e non solo su dischetto).
3. Selezionare l’unità su cui salvare:

 

3.1 Se si sceglie Floppy A oppure Floppy B occorre inserire il dischetto nell’unità A o B.
3.2 Se si sceglie Cartella Selezionata, occorre indicare dove devono essere salvati i dati.
Per farlo, cliccate su “Sfoglia” e scegliete la cartella su cui salvare i dati.


N.B.: non  salvate i dati sul desktop, ma selezionate una cartella. Potrete salvare i dati sul disco fisso (cioè su C ), oppure su un altro supporto(chiavetta USB o CD). Questi supporti sono selezionabili da “Risorse del computer”.

4. Premere il pulsante "Salva" e quindi premere "OK" (ricordatevi di inserire il dischetto o gli altri supporti informatici se non si sceglie di salvare i dati su C).
6. Attendere circa mezzo minuto: il programma completerà la compressione ed il salvataggio dei dati.
7. Chiudere la finestra di salvataggio premendo il pulsante "Chiudi".

N.B. Il programma cancella tutti i dati presenti sul dischetto prima di copiare i dati di OsCar. State quindi attenti a non utilizzare un dischetto che contiene altri documenti per il salvataggio di OsCar.

Vi consigliamo di:
· Effettuare il salvataggio al termine di ogni sessione di lavoro, prima di chiudere OsCar.
· Non utilizzare sempre lo stesso dischetto per salvare i dati, dal momento che i dischetti si smagnetizzano con una certa facilità. Utilizzate a rotazione 3 o 4 dischetti, annotando a matita sull'etichetta la data del salvataggio.

Come si fa il Ripristino dei Dati?

Il ripristino dei dati serve per copiare i dati da un salvataggio precedentemente effettuato. Questa operazione può esservi utile se:
· i dati memorizzati sul vostro computer risultano danneggiati per qualsiasi motivo;
· intendete trasferire i dati di OsCar da un computer ad un altro;
· state iniziando ad utilizzate OsCar per la prima volta e volete caricare i dati degli anni precedenti forniti dall'Osservatorio Caritas.

La procedura di ripristino elimina i dati attualmente presenti sul disco interno del computer; pertanto deve essere utilizzata con cautela e solo in uno dei casi sopra riportati.
I passi da percorrere sono i seguenti:
1. Avviare OsCar.
2. Scegliere da menu Strumenti “Ripristino Dati”.
3. Occorre indicare dove si trovano i dati salvati

 

3.1 Se il salvataggio dati è stato fatto in A o in B: Inserire il dischetto nell'unità.
3.2 Se il salvataggio dati è stato fatto su altri supporti informatici (chiavetta USB, CD) occorre inserirli.
3.3 Se il salvataggio dati è stato fatto in una cartella di C, occorre selezionare la cartella.

4. Premete il pulsante "Ripristina". Il sistema vi comunica il contenuto del dischetto (o dell’altra unità prescelta), con la data e l'ora del salvataggio. Se i dati da ripristinare sono corretti, premete "Sì".
5. Attendere circa mezzo minuto: il programma completerà la decompressione ed il ripristino dei dati.
6. Chiudere la finestra di ripristino premendo il pulsante "Chiudi".

Come si fa ad estrarre e inviare i dati in Caritas?

Per estrarre i dati relativi alle schede utente ed ai colloqui, ad esempio, del 2005, dovete seguire questa procedura:

1. Avviate OsCar

2. Scegliete da menu Bisogni/ Invia dati a Caritas

3. A questo punto appare la finestra “Invio dati a Caritas”. Premete il tasto “Avanti”.

4. Solo per chi raccoglie i dati di più centri di ascolto, apparirà la finestra “Quali centri di ascolto?”. Selezionate la voce “Solo il seguente”.

5. Tutti, invece, dovrete selezionare il vostro Centro di Ascolto nella tendina e, quindi, premere “Avanti”.

6. Apparirà la finestra “Quale anno?”. Indicate l’anno relativo ai dati da esportare, ad esempio  “2005”, e cliccate “Avanti”.

7. Appare la finestra “Connessione a Internet”, con la domanda “Se disponete di una connessione a Internet su questo computer, OsCar invierà direttamente i dati in Caritas. In caso contrario li salverà in una cartella a vostra scelta”.

8. Potete scegliere tra due opzioni:

a) la prima è “Sì, dispongo di una connessione a Internet”. Se scegliete questa opzione, apparirà la finestra “Pronti ad inviare i dati”. A questo punto, premete il tasto “Fine” per avviare l’elaborazione dei dati. Durante la procedura di elaborazione, apparirà la finestra di Microsoft Outlook (o di un altro programma di posta elettronica) che vi chiederà l’autorizzazione ad inviare i dati. Premete “Sì” per consentire l’invio.

b) la seconda è “No, non dispongo di una connessione a Internet su questo computer. Salva i dati estratti in questa cartella”. Se scegliete questa opzione, cliccate il tasto “Sfoglia” e selezionate la cartella su cui salvare i dati. Apparirà quindi la finestra “Pronti a inviare i dati”. Premete il tasto “Fine” per avviare la procedura di elaborazione dei dati. Completata l’elaborazione, premete il tasto “Apri cartella”, per aprire la cartella di destinazione del file. A questo punto potete scegliere su quale supporto salvare il file (Cd, Floppy o chiavetta USB) ed inviarlo in Caritas.

 

Cosa fare se il programma segnala un "Runtime Error" e poi si chiude?

1. Prendere nota del messaggio d'errore nella sua interezza (numero dell'errore e descrizione in inglese).
2. Inviare una e-mail agli autori di OsCar all'indirizzo oscar@caritasambrosiana.it, riportando la descrizione dell'errore e le condizioni in cui si è verificato (es. "Stavo modificando una scheda già esistente ed avevo aggiunto un colloquio, quando ho cliccato sul tasto di OK è uscito questo errore…" oppure: "Stavo inserendo una nuova scheda…").
Se si stava inserendo una nuova scheda, con ogni probabilità questa non sarà stata memorizzata e sarà necessario reinserirla. Allo stesso modo se stavate modificando una scheda, le modifiche saranno probabilmente da reinserire.

newsletter
Iscriviti alle nostre newsletter
Dona ora per i progetti Caritas
EVENTI E INIZIATIVE
24/10/2017
Convegni

ADOZIONE E SCUOLA Riflessioni e approfondimenti operativi alla luce de ...

24 ottobre dalle 8,30 alle 13,30. Una mattinata di formazione e approfondimento sull'inserimento dei bambini adottati nella scuola

27/10/2017
Convegni

Ragazzi e cyber-rischi, la responsabilità degli adulti

Venerdì 27 ottobre dalle ore 14 alle ore 18 via San Bernardino, 4 - Milano

05/11/2017
Iniziative

Giornata Mondiale dei Poveri per la Diocesi di Milano

Ormai da anni proprio nella Solennità di Cristo Re la nostra Diocesi celebra la Giornata Diocesana della Caritas, con le stesse motivazioni che hanno spinto Papa Francesco ad istituire la Giornata Mondiale dei poveri.

05/09/2017
Convegni

Istituzioni e azzardo in Italia

Martedì 5 settembre a Milano alle ore 11.00, nella sala conferenze di Caritas Ambrosiana (via San Bernardino, 4), si svolgerà una tavola rotonda sul tema “Istituzioni e Azzardo in Italia”, organizzata dalla Consulta Nazionale Antiusura, la Fondazione San Bernardino e la Caritas Ambrosiana.

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti
La siccità nei nostri cuori
Abbiamo appena attraversato una delle estati più calde degli ultimi anni. La siccità che ha segnato questi mesi pare non solo meteorologica...
 ...Leggi qui

 


IN EVIDENZA
Progetti in evidenza
Avvento di carità 2017

Sostieni i progetti dell'Avvento di Carità 2017 proposti da Caritas Ambrosiana e Ufficio Diocesano per la pastorale missionaria. Quest'anno i progetti saranno ...

Lasciti testamentari
Lasciti Testamentari

Scegli di fare un dono nel testamento a favore di Caritas Ambrosiana e sarai per sempre al fianco di chi ha più bisogno. Da oltre 50 anni Caritas Ambrosiana ope ...

Progetti in evidenza
Bomboniere Solidali
Bomboniere Solidali

Le bomboniere solidali disponibili. Biglietti con immagini di bambini del mondo e pergamene personalizzabili in base ad ogni necessità. Guarda tutte le bombonie ...